LE CAPRE DI TECLA – PRIMA EDIZIONE

Mostra in divenire per creare ed aiutare – Museo Cividini di Bergamo dal 9 dicembre 2007 al 27 gennaio 2008

Come accadeva nelle nostre campagne fino a una cinquantina di anni fa, le capre rappresentano ancora oggi un mezzo di sostentamento molto importante nella vita rurale del Bangladesh. Suor Tecla Forchini, che opera presso il Saint Mary Hospital di Khulna in Bangladesh, con pochi euro può acquistare una capra da latte e donarla ad una delle numerose famiglie di quella regione.

Prese vita così la prima edizione dell’evento artistico “Le capre di Tecla” nel desiderio di aiutare Suor Tecla in questa meritevole attività. L’iniziativa ha coinvolto molti artisti e creativi provenienti da tutto il mondo che hanno donato le loro opere interpretando in piena libertà il tema della capra. Le opere sono state esposte al Museo Cividini di Bergamo in una mostra collettiva e l’intero ricavato della vendita all’asta è stato donato alla Missione di Suor Tecla che organizza ogni mese la festa della capra.

Per l’occasione atelier Alessio Blanco crea un divertente gioco di parole e di immagini che si concretizza nel libro “KAPRA SUTRA – piccolo manuale illustrato per la liberazione sessuale delle capre“.

.

Le capre di Tecla - prima edizione

.


KAPRA SUTRA

ATELIER ALESSIO BLANCO